Poetry-slam, ovvero microfono aperto

La Poetry-Slam è una forma di declamazione poetica fatta per strada nata negli anni ’80  negli Stati Uniti, come il rap e altre performance artistiche popolari dei nostri tempi. “Slam” significa “sberla”, infatti l’intenzione è quella di colpire il pubblico con parole che impressionano e stupiscono, proprio come con uno schiaffo ben assestato. La Poetry-Slam è solitamente svolta sottoforma di piccola gara e si istituisce una giuria sul momento scegliendo casualmente persone tra il pubblico; non ci sono premi ed il senso della competizione è quello di avere un confronto con gli altri poeti. Si consiglia di portare almeno 4 poesie; si ha la possibilità di avere 3 minuti per la presentazione della poesia (per chi lo ritenga necessaria) e 3 minuti per la lettura. Dopo la fine della gara le persone potranno leggere liberamente le loro poesie durante l’Open Mic (microfono aperto) e intrattenersi a parlare insieme ai poeti che hanno partecipato.